Decalogo per umani distratti

Ci sono delle volte che penso di non essere capace di comunicare con gli umani (il che, tra l’altro, spiegherebbe i pochi like sulla mia pagina facebook). Altre volte, la maggior parte a dire il vero, penso che gli umani non ci arrivino proprio. Per esempio, l’altro giorno avevo postato sulla pagina una foto simile a questaIMG_6314ringraziando l’Umana per avermi portato questa confortevole cuccia nuova (io sono un po’ pigro e non me la sarei mai comprata da solo).

I dieci modi in cui non mi piace essere chiamato

Salve Bradipastri!
Oggi voglio parlarvi dei miei nomi. Come tutti sapete, mi chiamo Prandy. Non ho capito bene perchè, ma so che questo nome mi è stato dato in nome di una persona importante, almeno per l’Umana.
Devo dirvi che tutto sommato mi piace: lo trovo dinamico e furbetto, mi si adatta!

Eppure mi capita di essere apostrofato con altri nomi, dall’Umana e dai suoi amici. Questi nomi non mi piacciono. Ve ne voglio svelare dieci!
915416_669034089800537_1783988206_n

Outfit gonna corallo

Quest’estate non è mai veramente scoppiata. E per fortuna, visto che io sono bloccata qui per alcune analisi che devo fare.
Così ho trovato l’indumento ideale che, incredibilmente, va anche di moda: la gonna lunga. Ne ho comprate alcune, una delle quali color corallo misto seta a 10 euro.

La sedia della discordia

Come avrete capito, l’Umana mi sta abbastanza simpatica. Certo, a volte è un po’ invadente, tipo quando mi vuole coccolare mentre io sto facendo cose importanti, come stabilire se un certo angolo di pavimento è comodo come sembra. Però devo dire che fa dei grattini eccezionali, ed è brava ad aprire le scatolette. Per questo sono contento di ospitarla nella mia casa, e devo dire che d’inverno è meglio di un termosifone.
Però ci sono dei periodi in cui davvero esagera.