Ci sono dei momenti in cui il mio istinto di bradipo soccombe e vorrei davvero essere una fashion blogger. Ma una fashion blogger con i controcoglioni una solidissima reputazione, una di quelle che impone alle aziende le tendenze. E questo non per complessi di onnipotenza, ma semplicemente perchè, per una volta, vorrei trovare nei negozi quello che voglio io, e non le obbrobbiosità che la moda ci impone ogni anno.

Non posso francamente dire di essere la cliente ideale. Il mio shopping consiste nel girare 473 negozi al giorno alla disperata ricerca di qualcosa che mi piaccia e non mi faccia fuori lo stipendio. Non compro molto, tranne in determinati anni di grazia in cui trovavo la collezione perfetta per me, come quella autunno/inverno Denny Rose del 2008.
Per il resto è una tragedia.

Ogni anno cerco di inviare impulsi telepatici alle case di moda, affinché si rendano conto di un fatto che a me pare lapalissiano: IL BORDEAUX è IL NUOVO NERO.
tendenza-autunno-2012-bordeaux-glam-fashion-t-L-ytNCYmE non è solo perchè è il mio colore preferito. Penso che sia un colore che conferisce classe anche a chi non ce l’ha e che ha delle potenzialità di abbinamento pressoché infinite. Mi sembra ieri che le vetrine autunali erano invase da roba petrolio. Non fraintendetemi, è un colore che piace tantissimo anche a me, ma è difficile da portare, e non si abbina con i grandi classici autunnali tipo il marrone. Ma se il petrolio ci ha invasi, perchè il bordeaux no? Ogni anno trovo qualche timido articolo che ammicca dalle vetrine. Ma siccome ho gusti difficili, non è affatto detto che l’articolo mi piaccia, al di là del colore. E così, ogni anno, torno dallo shopping autunnale con le pive nel sacco. Se fossi una fashion blogger non andrebbe così: le vetrine pullulerebbero di vestiti e accessori bordeaux e io potrei raggiungere la pace dei sensi.

Per ora, mi accontento di urlare a gran voce che il bordeaux è il nuovo nero. Chi mi ama (i 5 sottoscrittori della sezione “frivolezze”) mi segua, e per quanto mi riguarda sarà elegantissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment