Io con lo smalto ho davvero un sacco di problemi. Sarà che faccio dei bagni molto lunghi, o che uso le mani per costruire bigiotteria, ma alcuni smalti non mi durano nemmeno mezza giornata. Avevo risolto con lo smalto semipermanente, se non che poi di notte le unghie turbavano i miei sogni implorando in un coro polifonico da 10: “Ti prego, fammi respirare!” e quindi ho deciso per una pausa di riflessione. Per tamponare i danni estetici ho provato tutti gli smalti possibili: un disastro. Finché non ho beccato questa pubblicità:
E’ lo smalto ideale se si vuole graffiare un muro! Potevo non provarlo? E, soprattutto, potevo non recensirlo?? Ve lo dico subito: a me non dura 12 giorni. Ne dura 4, il che vuol dire che per una persona normale durerà una settimana abbondante. Tenete presente che a me il semipermanente dura 10 giorni: in quest’ottica posso dire che i quattro/cinque dell’Infallible gel l’Oreal mi lascia piuttosto soddisfatta.
Il prezzo è di 7.90 euro e ho preso tre colori: viola, bordeax e rosso ciliegia. Il bordeaux lo devo ancora provare, gli altri due sono belli e il mio preferito è il rosso ciliegia, cioè questo

chì ruba la scena allo smalto??

chì ruba la scena allo smalto??

Devo dire francamente che la consistenza non è delle mie preferite. In pratica, lo smalto è doppio, prima stendi la base colorata e poi quella di un colore semi-trasparente che la copre. Il tutto si presenta così
smalto boccettaPerò bisogna essere super veloci, perchè la base colorata si asciuga subito, rischiando di mandare tutto a… ehm… farfalle. Io devo ancora imparare ad applicarlo bene, infatti mi si scrosta ancora dalla punta. Se trovo una soluzione, potrebbe durare anche più di quattro giorni. In generale, è uno smalto che consiglio, non solo a chi ama grattare muri e lavagne, ma a tutte le persone che, letteralmente, non passano le giornate con le mani in mano!

Il mio voto per l’Infallible gel l’Oreal è OTTO! Forse potevano migliorare la consistenza, ma non escludo che per farlo durare a lungo si debba soprassedere su quella. Peccato, poteva mirare al 10!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment