Perdere centimetri era nella mia to do list. Assieme ad altre 1350 cose, se devo essere sincera. Dentro di me pensavo che l’avrei relegata al periodo post gravidanza, se mai ne avrò una, perché per il teorema del risparmio energetico bradipo non ha senso perdere cm se un giorno li dovrai riprendere.

Quando però mi ha contattata Figurella per una collaborazione, ho deciso di cambiare l’ordine dei lavori, e ho accettato con entusiasmo, perché le mie cosce erano un po’ fuori controllo.
“Perché tanto entusiasmo?”, mi chiederete voi. Lo so, il movimento fisico va contro la religione bradipa, ma il metodo Figurella mi è stato presentato come il metodo ideale per le pigre: perdi cm e kg con un esercizio fisico moderato, senza sputare i polmoni, e sei costantemente affiancata nel tuo percorso dalle esperte del centro che ti aiutano a fare correttamente i movimenti, ma soprattutto evitano di farti mollare (come ogni bradipa farebbe alla prima occasione con qualche scusa).
il Metodo prevede la frequenza due volte a settimana e se non potete andare almeno due volte a settimana non vi fanno nemmeno cominciare il percorso dopo la prima consulenza gratuita. Ti chiedono impegno e costanza, è un patto tra te e l’azienda.

Io sono andata nel centro Figurella di Padova in via Magarotto. Durante il primo incontro mi hanno spiegato come funzionava il Metodo, e mi hanno fatto l’analisi della figura, che consiste nel prendere le misure con un metro graduato su una barra di metallo verticale, che ti permette di non barare. A onor del vero, la situazione andava già abbastanza bene: secondo il loro “occhio allenato” dovevo perdere 6cm, tutti tra cosce e sedere. Il che è abbastanza ironico, perché il sedere è la parte più impegnata del mio corpo: non è facile tenerlo costantemente adeso alla superficie di una sedia! Per ottenere questo risultato, avremmo agito su tre fronti.

Esercizi mirati
Il metodo Figurella è calibrato sulla tua silhouette personale: entri in un lettino termoattivo coperto da una cupola in plexiglas trasparente, in cui la temperatura è tenuta costante a 36.8 gradi, che è la temperatura media corporea, quindi non immaginatevi sudate stratosferiche. Il lettino infatti è riscaldato non per farti sudare stile sauna, ma perché quella temperatura sembra essere la migliore per sciogliere il grasso corporeo e ti risparmia anche quella noia mortale che sono gli esercizi di riscaldamento. Per mezz’ora a seduta fai i tuoi esercizi sotto la guida costante di un’assistente che controlla i tuoi movimenti dopo averti spiegato come eseguirli e, cosa particolarmente apprezzata da noi bradipi, li fai distesa. Per la maggior parte, questi movimenti prevedono dei pesi da un kg attaccati a gambe e braccia. Le ripetizioni arrivano fino a 40, ma con il mio programma mi sono fermata a 22 (mentre vedevo delle arzille signore che macinavano ripetizioni. Sarà il primo capitolo del mio libro #esserebradipisenzavergogna). Mentirei se vi dicessi che non ci si stanca, ma è fattibile anche per un bradipo, proprio perché non ti viene chiesto nulla che il tuo corpo non regga. Rispondendo alle domande che mi sono arrivate su Instagram, vi dico che si suda, ma non più di quanto si suda in palestra (o andando fuori a fare la spesa questo mese). Io che sono troppo pigra anche per sudare, ero quasi asciutta alla fine della mia routine. No, non ho provato alcuna claustrofobia. Non sono particolarmente claustrofobica, ma mi è capitato di dover fare tac e risonanza magnetica, e non c’è proprio paragone! La difficoltà maggiore è stata quella di memorizzare i movimenti, ma verso le ultime sedute li sapevo quasi a memoria.

Ovetto all’ossigeno attivo
Dopo la doccia, si entra in una cabina dove si viene inondati di ossigeno attivo, il cui scopo è quello di stimolare le cellule del corpo e riattivare la circolazione. Per farvi un esempio pratico, è ottimo per prevenire le smagliature, quindi se anche perdi centimetri con il lettino non rischi questo inestetismo. Non so come stia il mio microcircolo, perché non sono mai stata troppo attenta a queste cose, ma sicuramente il potere idratante c’è: io sono troppo bradipa per mettermi la crema corpo, ed è stato il mio ragazzo a notare la differenza (“Sei così liscia, hai cambiato crema?” Di fronte a lui un enorme punto di domanda di forma bradipa stile “Ma quando mai me la sono messa?”).

Buongiorno Bradipi! Come avete visto dalle story, ho cominciato il mio trattamento da @figurella_italia, che prevede anche dell’attività fisica (vogliamo far nevicare a giugno!). Funziona così: arrivi al centro (in via Magarotto a Padova), entri un lettino riscaldato a 36.8 gradi (la temperatura migliore per sciogliere l’adipe) e fai degli esercizi creati apposta per te per perdere cm solo dove serve (nel mio caso in zona glutei), sotto la guida costante di un’assistente che controlla i tuoi movimenti dopo averti spiegato come eseguirli. Il mio programma prevede tanti esercizi per interno e esterno coscia, ed alcuni per le braccia, ma come dicevo questo cambia a seconda di dove devi perdere centimetri. Poi ti fai la doccia ed entri in un ovetto, dove vieni avvolto da ossigeno attivo. Dopo due sedute posso dirvi che la mia pelle è più liscia (me l’ha fatto notare anche il mio ragazzo!) e che gli esercizi sono quasi a misura di bradipo. Tra l’altro il giorno dopo non hai quel mal di muscoli massacrante tipico di quando vai in palestra (ebbene sì, quando la trasformazione in bradipa non era stata completata ho fatto 4 mesi di palestra!): mi hanno detto che è uno degli effetti dell’ossigeno, e siccome sono allergica al dolore non posso che approvare! L’assistente mi ha detto che alla quinta seduta i movimenti che ho fatto in 50 minuti li farò in 20: a me fa strano pensare di poter essere così veloce, ma rimanete sintonizzati sulle mie story e scopriremo insieme se funziona!⠀ #Advertising #iovadodafigurella #figurella #figurellaitalia #figurellapadova #movimento #stiledivita #lifestile⠀

Un post condiviso da Anna Cortelazzo (@bradipocondriaca) in data:

Corretta alimentazione
Anche solo con l’esercizio fisico, da Figurella si riesce a perdere centimetri. Però poi le assistenti compilano anche una scheda sulle tue abitudini alimentari, per capire come aggiustare il tiro. Non è una dieta, ma un insieme di buone abitudini che dovrebbero dare il colpo di grazia al grasso. Vi faccio qualche esempio: si tratta di mangiare cinque volte al giorno, bere di più di quanto bevo io, non mangiare carboidrati a cena, limitare i dolci (se possibile a colazione). Quello che mi è piaciuto è che nessun alimento è demonizzato, basta non eccedere e consumarlo al momento giusto.

Figurella no dieta
Quella dei due spuntini tra i tre pasti principali per me è stata un’impresa, perché dovevo abbandonare la sedia dell’ufficio per procacciarmi cibo, possibilmente sano. Mi hanno suggerito mandorle e mirtilli e devo dire che avendo le piazze vicino alla sede di lavoro ce l’ho fatta. Discorso diverso per il bere: non riesco a bere mentre lavoro ma so di potermi migliorare perché mi sono accorta che fa bene.

Risultati di Figurella
Arriviamo proprio alla domanda che mi è stata posta più di frequente: pur essendo bradipa sono riuscita a perdere 8cm (il peso è rimasto costante, ma Figurella non serve solo per perdere peso, ma a rimodellare la figura perdendo centimetri). Di questi 8 cm, tre erano sulla zona cosce/glutei.

Secondo me questo è un metodo ideale per tutti noi bradipi: le assistenti continuano a motivarti, quindi è più facile non mollare. Inoltre il giorno dopo non hai quei dolori quasi invalidanti di quando vai in palestra. L’unico problema è forse il costo, ma ci sono anche delle offerte vantaggiose (per esempio in estate ci sono pacchetti da 8 sedute a 399 euro). Se dovessi prendere peso a seguito di una gravidanza correrei proprio da Figurella, per perdere i centimetri prima della fiducia in me stessa!

 

post realizzato in collaborazione con Figurella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment