Gennaio è cominciato, ma io mi stavo ancora riprendendo dal tour de force di dicembre, quindi sono un po’ in ritardo. Gennaio per me è un mese sì e no, di solito. Sì perché c’è la voglia di ricominciare (ma mai come a settembre, quando ci lasciamo alle spalle il caldo!) e perché le giornate cominciano ad allungarsi. No perché io comincio a sentire seriamente il freddo, senza avere il contrappunto psicologico delle feste, il focolare, la famiglia e le cioccolate calde. Comunque sto cominciando con il piede giusto, facendo un planning preciso della mia attività lavorativa.

Per questo motivo avrò molto da scrivere nella sezione obiettivi di gennaio, ma devo ammettere che… devo ancora iniziare l’agenda! Se il buongiorno si vede dal mattino, vorrei un caffè corretto arsenico

 

Per quanto riguarda la to do list, in un momento di follia mi sono iscritta a due corsi. Uno leggero, sulla crescita personale, e l’altro sulla comunicazione che mi prenderà l’intero anno e sarà molto impegnativo. Direi che posso prendermi gennaio per capire ‘ndo sono finita e come organizzare questi corsi senza penalizzare il lavoro: sarà l’unico punto della To do list di gennaio

Per quanto riguarda le spese di gennaio, il punto è abbastanza dolente. Ci sarebbero i saldi, ma tra regali di Natale e corsi diciamo che le mie finanze potrebbero essere messe molto meglio. Temo quindi che sarà un mese di risparmio, anche se mi riservo di comprare una camicia di seta qualora la dovessi trovare come la voglio io!

agenda

Per quanto riguarda i film di gennaio da segnare in agenda, siamo in un periodo di vacche magre mi sembra di capire. Il mio genere preferito è l’horror, ma mi propongono solo un esorcismodinonsochi, e anche se l’attrice protagonista Shay Mitchell è bellissima e discretamente brava dubito che lo andrò a vedere, perché gli esorcismi mi innervosiscono (credo sia per la gente che cammina sul soffitto, l’idea di dover passare l’aspirapolvere e il moccio pure lì è troppo per un bradipo come me). Però, per te, esce La favorita di Lanthimos: io l’ho visto a Venezia, e devo dire che mi è proprio piaciuto, quindi te lo consiglio!

 

Come scaricare gli inserti
Siccome alcuni me lo hanno chiesto, lo spiego in breve anche qui. Per scaricare gli inserti basta fare clic sulle singole foto verticali: si aprirà una finestra con l’immagine, che può essere inserita in tutti i programmi che supportano file jpg e png per stamparla. Clicchi col destro “salva con nome” e il gioco è fatto! Gli inserti sono formato personal, ma puoi rimpicciolire le immagini a tuo piacimento. Se invece le vuoi ingrandire, purtroppo verranno fuori sgranate.

Spero che ti siano piaciuti questi inserti, e se hai voglia di mostrarmi come li hai usati non vedo l’ora di vederlo! Se non vuoi perdere la prossima puntata con le novità dell’agenda di febbraio, ma non vuoi nemmeno stalkerare il blog, iscriviti alla newsletter che ti avviserà ogni volta che esce un nuovo post! Puoi anche ricevere soltanto gli articoli a tema agende e cancelleria mettendo la spunta sulla categoria Hobby&Craft!

Se invece ti manco quando non scrivo, mi puoi trovare quasi quotidianamente su Facebook e Instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment