Living

Senti, carissimo Mark.
Sono abbastanza arrabbiata con te. E lo puoi capire facilmente dai punti fermi che semino in questo post. Ho capito che ho svelato i tuoi altarini spiegando dettagliatamente perché whatsapp era diventato gratuito. Ma ti pare proprio il caso di creare un bug che riempie ad minchiam la memoria dell’iphone solo perché sai benissimo che io ho l’iphone? Mark, sei proprio un bambino. Avresti dovuto affrontarmi da uomo, e invece, come tutti i maschietti pusillanimi della tua risma, sei stato inutilmente vendicativo e, diciamocelo, anche un po’ str****

whatsapp-892926_640

Da te mi aspettavo molto di più.
Bene, te la sei voluta. Ho disinstallato whatsapp.
E ora mi tocca passare a telegram per avere una vita sociale, per la gioia di tutti i detrattori della tua creatura che ora mi sorridono sornioni come a dire “te l’avevo detto”. Per non parlare del gruppo del fantacalcio, che sparerà le solite cazz*** che mi tirano tanto su di morale e io non le vedrò.

In aggiunta, ho pure portatori sani di Android che mi scrivono che sono una visionaria e che il bug non esiste.

Insomma, Mark, dopo questo schifo di trattamento che mi hai riservato, mi aspetto quantomeno che tu mi notifichi quando ti degnerai di aggiustare whatsapp. E anche che tu faccia saltare qualche testa, che se una cosa del genere la combino io, perdo il cliente in 321.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment