Tutto per un ippopotamo ovvero Proposta indecente

Oggi parliamo di cinema. Di un film in particolare, Proposta indecente. Non ho nessuna ambizione critica, vorrei solo discutere sulla stucchevole implausibilità della cosa. Nell’improbabile ipotesi che non conosciate la storia, vi direziono qui:

Capolavoro dell’implausibilità cinematografica

Passiamo ora alle mie considerazioni. Abbiamo un marito stempiatello e con gli addominali che stanno per dire Addiopersempre, David. Non ha un dollaro in tasca e appena guadagna qualcosa al casinò se lo riperde il giorno dopo.