Il bordeaux è il nuovo nero

Ci sono dei momenti in cui il mio istinto di bradipo soccombe e vorrei davvero essere una fashion blogger. Ma una fashion blogger con i controcoglioni una solidissima reputazione, una di quelle che impone alle aziende le tendenze. E questo non per complessi di onnipotenza, ma semplicemente perchè, per una volta, vorrei trovare nei negozi quello che voglio io, e non le obbrobbiosità che la moda ci impone ogni anno.

Outfit gonna corallo

Quest’estate non è mai veramente scoppiata. E per fortuna, visto che io sono bloccata qui per alcune analisi che devo fare.
Così ho trovato l’indumento ideale che, incredibilmente, va anche di moda: la gonna lunga. Ne ho comprate alcune, una delle quali color corallo misto seta a 10 euro.

Review: YSL Vernis à lèvres

Oggi parliamo di un rossetto liquido. Chi mi conosce sa che con questo tipo di cosmetico io sono molto esigente e di solito vado sulle grandi marche. Non mi piacciono i rossetti mat, perchè seccano le labbra e mi pare che sbattano un po’. Preferisco quelli lucidi e se possibile un po’ idratanti (non a caso ho bocciato il rossetto mat della wjcon nei plop di luglio). Non mi piacciono nemmeno i lucidalabbra, però, perché appena c’è un po’ di vento i capelli mi si appiccicano sopra! Questa è davvero una fonte di stress per me, se già sono di cattivo umore divento addirittura furente!

Review: Lo smalto per graffiare i muri

Io con lo smalto ho davvero un sacco di problemi. Sarà che faccio dei bagni molto lunghi, o che uso le mani per costruire bigiotteria, ma alcuni smalti non mi durano nemmeno mezza giornata. Avevo risolto con lo smalto semipermanente, se non che poi di notte le unghie turbavano i miei sogni implorando in un coro polifonico da 10: “Ti prego, fammi respirare!”

La sedia della discordia

Come avrete capito, l’Umana mi sta abbastanza simpatica. Certo, a volte è un po’ invadente, tipo quando mi vuole coccolare mentre io sto facendo cose importanti, come stabilire se un certo angolo di pavimento è comodo come sembra. Però devo dire che fa dei grattini eccezionali, ed è brava ad aprire le scatolette. Per questo sono contento di ospitarla nella mia casa, e devo dire che d’inverno è meglio di un termosifone.
Però ci sono dei periodi in cui davvero esagera.

Shopping cum mathre: ecco il bottino

Ok, avrete capito che io non sarò mai una fashion blogger. Uno dei motivi è che faccio il lavoro della mia vita, e come succede nel 90% dei casi, esso non è ben remunerato. Raramente riesco a mettere da parte qualcosa a fine mese, quindi lo shopping non è un mio vizio. Per fortuna, però, ho una madre che durante i saldi diventa munifica, e non sarei una degna figlia, se non ne approfittassi!