La mia soluzione all’aggressività altrui

Come dicevo, discutere sui social, allo stato attuale delle cose, non solo non ha senso, ma fa anche molto male. Volutamente non entro nel merito di quanto sia un peccato, e di quanto una discussione costruttiva sia utile alla comunità: è vero, ma questo tipo di discussione non la troverete sui social (è già tanto se la trovate in una serata coi vostri amici).

L’anno scorso sono cominciati i miei problemi di salute. Non vi annoio in proposito, ma ad arrabbiarmi rischio molto. Questo inizialmente mi ha mandato in crisi, perchè sono una che si arrabbia(va) spesso. Ho dovuto modificare molti miei comportamenti e in quasi un anno non ci sono ancora riuscita del tutto. Però ho fatto dei miglioramenti che non avrei mai creduto possibili e questo con tre semplici trucchi:

La politica, tra insulti e deliri mediatici

Lo so, lo so, avevo promesso che mi sarei limitata a un solo post serio. Ma sono rimasta molto stupita dallo scarso (anzi, scarsissimo) seguito del mio post sull’interrogazione parlamentare sulla partita incriminata. Di solito dopo un post ottengo almeno una persona che si iscrive agli aggiornamenti del sito. Dopo quello, il nulla più assoluto.
Così ho provato a dare una scorsa alla mia bacheca facebook (quella del mio profilo personale, non quella della pagina) e ho notato che i miei post più seguiti sono quelli in cui parlo di sesso o di cazzate in genere. Tranne durante le elezioni:

Video top e plops di settembre

E per il ciclo meglio tardi che mai, ho pubblicato qui il video dei top e plops di settembre! Gustatevi il video e iscrivetevi al canale! Per comodità, comunque, vi riporto le informazioni dei prodotti anche qui 😉 Disclaimer: il prezzo di alcuni prodotti può variare a seconda del negozio di riferimento. I top di…

Diventerò una star!

Ah. Finalmente l’Umana ha capito che sarà grazie a me che il nostro canale youtube si popolerà. Abbiamo pubblicato un video sulla mia zampicure. Volevo confermare quello che ha detto. Non sono stato sedato, e mi diverto molto a farmi le unghie sul mio tiragraffi nuovo (gli altri li ho distrutti, sono una belva pericolosissima!).…

Decalogo per umani distratti

Ci sono delle volte che penso di non essere capace di comunicare con gli umani (il che, tra l’altro, spiegherebbe i pochi like sulla mia pagina facebook). Altre volte, la maggior parte a dire il vero, penso che gli umani non ci arrivino proprio. Per esempio, l’altro giorno avevo postato sulla pagina una foto simile a questaIMG_6314ringraziando l’Umana per avermi portato questa confortevole cuccia nuova (io sono un po’ pigro e non me la sarei mai comprata da solo).

La beauty routine di un bradipo che si rispetti

Allora, ieri ho postato questo simpatico pezzo non mio. Ma a mio parere i problemi non si limitano all’actimel e al dentifricio. Analizziamo, secondo gli esperti, tutti i riti beauty a cui dovremmo dedicarci quotidianamente e non. Per comodità, li distinguerò in “base” (quelli davvero irrinunciabili) plus (quelli a cui si dedicano le fortunate non-bradipe) e “una tantum”, cioè quelli che, per grazia divina, non sono gesti quotidiani.

stress4

29 ore a giornata, grazie!

Questo è il copia-incollone di una mail che ho ricevuto anni fa. Lo posto perchè è divertente, e perchè mi servirà per un post che intendo scrivere a breve. Se tu, autore del pezzo, mi stai leggendo, sappi che inserirò volentieri i credits. Sventuratamente, non so chi sei nè come ti chiami, ho provato a sguinzagliare Prandy alla tua ricerca ma l’ho trovato a meditare un attentato terroristico allo studio veterinario. Per cui, sii comprensivo.
5983676202_dfeff74c99_m

Felicemente single: cinque miti da sfatare

Siamo la generazione di Friend e Sex and the city: per noi il mondo si divide dicotomicamente in due. Da una parte c’è la popolazione accoppiata. Soprannomi, picci-pocci e doppio profilo. Dall’altra parte, invece, i single impenitenti, con interminabili serate di solitudine a base di film strappalacrime e letti vuoti. In genere, i componenti del primo partito ti perdonano se ammetti la tua colpa e fai ammenda: lacrime, radicale cambio di pettinatura, desiderio di compatimento. A quel punto ogni amica accoppiata si metterà d’impegno per presentarti tutti gli scarti che, tra gli amici del suo ragazzo, non ha preso nessuno. E se oserai non apprezzare il suo impegno, il vostro rapporto potrà dichiararsi concluso. Però potrebbe andarti peggio: potresti partorire la pericolosissima frase “Io sono felicemente single”. Sembra una frase innocua, vero? In realtà, mentre tu pensi di aver proferito quattro semplici parole, hai invece evocato un mondo.

Ecco cinque miti da sfatare nell’immaginario-picci-pocci, cinque cose che di solito pensa chi è abituato a stare in coppia di chi invece osa sfidare Cupido ammettendo un rapporto appagante con la solitudine.
rp_aggressiva.jpg

I plop di agosto: prodotti #ancheno

E, come dice il saggio, dove ci sono i top (che abbiamo visto ieri) ci sono anche i plop. Cioè quei prodotti che, a saperlo prima, mi sarei risparmiata. Eccoli qui!
plop di agostoChi mi segue si stupirà di vedere lo smalto Infallible gel l’Oreal, che avevo recensito con tono entusiasta poco tempo fa. Ora, non è una ciofeca, ma questo mese di ciofeca autentica ne ho trovata solo una. Solo che, come vi avevo detto, lo smalto si scrosta sulla sommità dell’unghia.

I dieci modi in cui non mi piace essere chiamato

Salve Bradipastri!
Oggi voglio parlarvi dei miei nomi. Come tutti sapete, mi chiamo Prandy. Non ho capito bene perchè, ma so che questo nome mi è stato dato in nome di una persona importante, almeno per l’Umana.
Devo dirvi che tutto sommato mi piace: lo trovo dinamico e furbetto, mi si adatta!

Eppure mi capita di essere apostrofato con altri nomi, dall’Umana e dai suoi amici. Questi nomi non mi piacciono. Ve ne voglio svelare dieci!
915416_669034089800537_1783988206_n